Identità, Bellezza e Qualità: il 2024 di Soave e Lessini Durello

Identità, Bellezza e Qualità: il 2024 di Soave e Lessini Durello

Il nuovo anno ha preso il via con una ventata di novità e prospettive luminose per due delle denominazioni del progetto HEVA: Soave e Lessini Durello. In un contesto sempre più attento alla sostenibilità e alla valorizzazione del territorio, entrambe le denominazioni si preparano ad affrontare sfide e opportunità nel 2024, guidate da un comune obiettivo: la ricerca dell’identità, della bellezza e della qualità.

Progetto Identità Soave

A gennaio, è stato varato il “Progetto Identità Soave”, un’iniziativa che punta a tracciare un percorso comune per conferire maggiore competitività alla denominazione. Questo progetto, approvato all’unanimità dall’Assemblea del Consorzio di tutela, si propone di produrre vini che si distinguano per l’elevata qualità e per una marcata identità legata al territorio e al vigneto. Sandro Gini, Presidente del Consorzio, sottolinea l’importanza di questa iniziativa nel rispondere alle esigenze del mercato e nell’affermare la vocazione di Soave come territorio vitivinicolo di eccellenza.

Identità e Successo nel Mondo degli Spumanti

Anche la denominazione Lessini Durello guarda al futuro con fiducia, presentando una nuova annata caratterizzata dalla tipica vivacità acida e dalla persistenza olfattiva che ne definiscono l’identità.

Grazie all’attuale trend di consumo che premia i vini spumante, il Lessini Durello sta riscuotendo crescente successo tra i consumatori, sia nella sua versione più fresca, Metodo Charmat, sia in quella più pregiata con Metodo Classico. Da sottolineare il fatto che il Lessini Durello è stata l’unica denominazione italiana interamente certificata biodiversity friends, confermando l’attenzione al rispetto dell’ambiente e alla sostenibilità, come confermato dalla presidente del Consorzio Diletta Tonello.

Opportunità e Prospettive per un 2024 ricco di  eventi nazionali e internazionili

Il 2024 si prospetta dunque come un anno ricco di opportunità per entrambe le denominazioni, che vedranno protagonisti in numerosi eventi nazionali e internazionali. Tra questi, spicca il progetto Heva – Heroes of Europe Volcanic Agriculture, finanziato dall’Unione Europea, che mira a promuovere e valorizzare i prodotti vulcanici. Soave e Lessini Durello, insieme ad altre realtà vitivinicole europee, parteciperanno a fiere enogastronomiche di prestigio, come Oenorama ad Atene e ProWein a Düsseldorf, per presentare al pubblico internazionale le eccellenze dei loro territori.

Il 2024 si profila come un anno di crescita e consolidamento per Soave e Lessini Durello, due denominazioni che continuano a stupire e conquistare gli appassionati di vino con la loro identità unica, la loro bellezza paesaggistica e la loro inconfondibile qualità.

Alla Scoperta del Monte Veronese Latte Intero DOP
Il Formaggio Nato dal Vulcano
Sensazioni di Primavera: Risotto dell’Agricoltura Vulcanica con Asparagi Verdi, Piselli e Limone